0

0

FeLV: cos'è la Leucemia Felina

La FeLV è una patologia che colpisce il gatto dovuta ad un Retrovirus. Attualmente può essere prevenuta con un vaccino, tuttavia, non essendo ancora presente una cura di garantita efficacia (si utilizzano interferone felino o chemioterapici con risultati spesso scarsi)  la FeLV è una delle malattie che più preoccupano i proprietari di gatti.


Felv - Come si trasmette?


Il gatto sano contrae la malattia dall'infetto mediante saliva, secrezioni e sangue anche quando il gatto infetto non manifesta ancora sintomi. La madre può trasmettere il virus ai gattini. Sebbene il virus resista solo alcune settimane nell'ambiente, anche il contatto con materiale contaminato può essere un possibile veicolo di contagio.


Quali sono i sintomi?


Alcuni gatti riescono a sviluppare immunità al virus, altri sono infetti ma asintomatici, altri manifestano sintomi generici quali abbattimento, ingrossamento dei linfonodi, problemi respiratori, febbre, anoressia. Nei casi classici il virus della FeLV si localizza a livello del midollo osseo e provoca in esso danni progressivi fino a distruggere le difese immunitarie dell'ospite, il virus, inoltre, provoca anemia non rigenerativa e carenza di piastrine con conseguente predisposizione alle emorragie. La patologia è associata ad una serie di linfomi che colpiscono i linfonodi, i reni, gli occhi ed una serie di altri organi. A tutto ciò vanno sommate quelle patologie secondarie alle quali il gatto, compromesso dal punto di vista immunitario, è particolarmente soggetto.


Felv - Mezzi Diagnostici?


La diagnosi si effettua mediante test diagnostici rapidi ed esami del sangue.


La FeLV è pericolosa per l'uomo?


No. La FeLV colpisce solo i gatti, in particolare quelli che vivono in grandi gruppi. Non è pericolosa per uomo, cane o altre specie animali. Un gatto infetto può essere tenuto in casa. Una buona alimentazione, l'utilizzo di integratori vitaminici ed il trattamento topico dei sintomi, in ogni caso migliorano le condizioni del gatto infetto.


Per qualsiasi dubbio scrivete nei commenti di questo articolo, risponderemo nel più breve tempo possibile.

Your Comment

To be able to comment this post you'll need to be a registred user

Comments